Rss

Sito Web

Che cos’è un sito web?

Le parole sito web o pagina web o, più semplicemente, web sono ormai sulla bocca di tutti. Tutte le maggiori multinazionali ogni anno investono una quota maggiore del proprio fatturato nel web marketing; nel frattempo sempre più piccole e medie imprese iniziano a cogliere le potenzialità del mercato online e a valutare le varie opportunità di profitto che la Rete offre, affidandosi alla consulenza di un’agenzia seo o semplicemente al loro fiuto imprenditoriale. Ma in sintesi che cos’è un sito web? Da dove viene? E verso dove sta andando?

sito web

Un sito web potremmo definirlo come un catalogo o un libro virtuale, composto da pagine di differente lunghezza e formato variamente rilegate. Sì perché dopo una pagina non ce n’è necessariamente un’altra, ma due, tre, dieci, cento… Come tutti i libri scegli te, come, dove e quando leggerlo; se leggere tutte le pagine o solo sfogliare le principali. Il suo titolo è il dominio, ossia le parole che compaiono dopo www nella barra in alto a sinistra, la sua libreria è il server, il luogo fisico dove sono immagazzinati tutti i dati che vengono inviati direttamente al tuo computer. La differenza principale fra un libro e un sito web è nell’importanza di un buon catalogo; diciamo che raramente uno va a ricercare consigli di lettura sfogliando una raccolta bibliografica, mentre tutti, quando vogliono cercare una determinata informazione, interrogano un motore di ricerca, Google su tutti.

Che differenza c’è un blog e un sito web?

Qua la questione si fa più complessa. In breve nessuna di sostanziale. La differenza è nel format, solitamente più semplice e minimalista quello di un blog, e nel metodo di comunicazione: uni-direzionale quella del sito, bi-direzionale quella di un blog, ossia volta a stimolare un dialogo fra gli utenti che lo visitano.

Forse meno noto è il fatto che l’invenzione di internet, o meglio del World Wide Web (WWW) si deva, anche questa, alla ricerca scientifica. Nel 1990 un fisico nucleare britannico del CERN di Ginevra, Tim Berners-Lee, decise di creare uno strumento per mantenere in continuo contatto i fisici del CERN e non solo, diffondendo istantaneamente i contenuti delle loro ricerche. Poco è cambiato da allora nel funzionamento base della Rete, molto invece nelle potenzialità e funzionalità del mezzo.

Il futuro di Internet

Resta la domanda più scomoda e complessa a cui dare una risposta. Quale sarà il futuro di Internet? Tutti sono concordi nel prevedere che in futuro sempre più persone avranno accesso ad internet e che la navigazione diventerà più rapida ed essenziale per qualsiasi lavoro. Un settore la cui crescita pare non avere limiti è l’e-commerce: oltre ad essere facile ed economico, ormai è possibile acquistare ogni genere di prodotto. Il blog è un altro fenomeno relativamente nuovo destinato a crescere, sia perché è facilissimo gestirne uno senza avere particolari competenze informatiche di un webmaster (piattaforme come Blogger, Typepad e Tumblr sono alla portata di tutti) sia per la loro immediatezza che consente a chi li visita se mantenere un atteggiamento passivo (scorrere le notizie) o attivo (commentare, scrivere contenuti originali).

Next Post

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *